INFORMATICA GIURIDICA

SEMPRE DISPONIBILE 200 ORE

CERTIFICA LE TUE COMPETENZE!

Riconosci i diritti e i danni che derivano dall’utilizzo delle nuove tecnologie; gestisci le misure di sicurezza minima e il consenso attraverso il point and click; comprendi le regole che disciplinano l’e-commerce; identifica i comportamenti criminosi e illegali che avvengono in rete.

METODO INNOVATIVO

Il corso affronta in maniera dettagliata le tematiche giuridiche applicate all’informatica, guidandoti nella materia in maniera semplice e intuitiva.

INDIPENDENZA E LIBERTÀ!

Studia dove e quando vuoi: puoi fruire del corso online h24, anche da tablet e smartphone

IL CORSO ONLINE

Moduli del corso online:

  • Nuove tecnologie: diritti e danni
  • Il commercio elettronico, Point and Click
  • PEC, firma elettronica e archiviazione dei documenti
  • Cybercrimes Criminologia e reati informatici

COME FUNZIONA

Per ogni modulo, abbiamo preparato per te

  • un Ei-Book scaricabile,
  • una serie di video lezioni approfondite, sempre interessanti e interattive, con tantissimi esempi, animazioni, immagini e tutorial,
  • una prova di autovalutazione che potrai ripetere tutte le volte che vuoi,
  • un sistema di tutoraggio automatico che ti consente di monitorare i tuoi progressi e ti indica quali argomenti approfondire per migliorare la tua performance.

L’ATTESTAZIONE

Dopo aver risposto esattamente ad almeno il 75% delle domande previste per il test di autoverifica alla fine di ogni modulo, riceverai:

  • l’attestato di frequenza al corso, immediatamente scaricabile in piattaforma
  • il certificato EIPASS Informatica Giuridica, entro 30 giorni dalla conclusione del percorso. Il certificato è spendibile in ambito concorsuale.

Questo percorso formativo richiede l’utilizzo di una semplice webcam del computer, del tablet o smartphone. Al primo accesso si attiverà la procedura guidata utile ad associare i dati biometrici del tuo volto al profilo. Con questo sistema assicuriamo i necessari requisiti di qualità previsti da Certipass. Per maggiori informazioni, leggi il Candidate Rules Agreement.

Destinatari

Il corso online EIPASS Informatica giuridica è rivolto a tutti coloro i quali vogliano approfondire i diritti, i danni, le normative e i reati connessi all’utilizzo delle nuove tecnologie, in particolare in materia di privacy e trattamento dei dati, di commercio elettronico e di cybercrimes.

Moduli d’esame

1. Nuove tecnologie: diritti e danni
2. Il commercio elettronico
3. PEC, firma digitale e archiviazione di documenti digitali 4. Cybercrimes: criminologia e reati informatici

MODULO 1

Nuove tecnologie: diritti e danni

Cosa sa fare il candidato che si certifica con EIPASS Informatica Giuridica

La società occidentale attuale può essere definita società dell’informazione, in essa si scambiano quotidianamente milioni di informazioni e si condividono immagini e filmati.

In questo scenario va considerata la possibilità di cadere nell’errore d’informazione, con la conseguente facilità di screditamento del singolo, sopprimendo la sua libertà di pensiero e attaccando i diritti della personalità.

Dalla menomazione totale o parziale dell’integrità fisica o, in ogni caso, dalla lesione della salute o dei valori inerenti la persona, possono scaturire conseguenze di carattere patrimoniale e non patrimoniale; lo studio di tali fattispecie è uno strumento necessario di conoscenza per tutti gli esperti di diritto, ma anche per docenti, educatori e professionisti del campo.

Tale conoscenza diventa strumento utile anche a definire nuovi parametri di tutela della persona, parametri che non rispettano più le tradizionali categorie ma vanno riadattati alle nuove attitudini lesive.

MODULO 2

Il commercio elettronico

Cosa sa fare il candidato che si certifica con EIPASS Informatica Giuridica

La Comunicazione della Commissione UE 97/157 fornisce una delle definizioni che meglio delinea le caratteristiche e le potenzialità del commercio elettronico, definendolo come «lo svolgimento di attività commerciali e di transazioni per via elettronica e comprende attività diverse quali la commercializzazione di beni e servizi per via elettronica, la distribuzione on- line di contenuti digitali, l’effettuazione per via elettronica di operazioni finanziarie e di borsa, gli appalti pubblici per via elettronica ed altre procedure di tipo transattivo della Pubblica Amministrazione».

Le moderne tecnologie hanno reso possibile ciò che sembrava impossibile: il corso insegna a cogliere le nuove prospettive offerte dalla net-economy e a utilizzarle. Particolare rilevanza in questo contesto assume quindi il concetto di point and click: oggi un semplice click funge da consenso e diventa manifestazione di volontà, anche quando le clausole negoziali siano nascoste in altre pagine dei siti.

L’e-commerce va perciò disciplinato da precise regole che tutelino sia il venditore che l’acquirente, in modo da rendere l’economia in internet quanto più pulita e trasparente.

MODULO 3

PEC, firma digitale e archiviazione

Cosa sa fare il candidato che si certifica con EIPASS Informatica Giuridica

Il nuovo sistema di invio e ricezione documenti è uno strumento strategico per le PA e il rapporto con i suoi utenti, può essere utilizzata in qualsiasi contesto nel quale sia necessario avere prova opponibile dell’invio e della consegna di un determinato documento. In altri termini consente di disporre di una prova legalmente valida, con preciso riferimento temporale, dell’avvenuta spedizione di un determinato messaggio, con l’eventuale documentazione allegata, nonché della sua consegna ai destinatari designati.

La firma digitale è un particolare tipo di firma elettronica avanzata che consente al titolare e al destinatario, rispettivamente, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l’integrità di un documento informatico. La firma digitale consente, infatti, di scambiare in rete documenti con piena validità legale, e può essere rilasciata a tutte le persone fisiche: cittadini, amministratori e dipendenti di società e pubbliche amministrazioni.

Le Pubbliche amministrazioni, comprese le Istituzioni scolastiche, hanno ormai l’obbligo di gestire i flussi documentali integrati con il protocollo informatico ed elaborare i relativi piani di conservazione. La gestione dei flussi documentali è «l’insieme delle attività che consentono di organizzare la documentazione delle amministrazioni».

 

In Preparazione